clusterPer noi DX’ers dell’ultima generazione, il Packet Cluster è diventato un’esigenza, uno strumento indispensabile che giornalmente ci aiuta nella conquista del DXCC. (qui una finestra cluster del programma EasyLog).

Ma esattamente a che serve e soprattutto che cos’è il Packet Cluster Link?
Come sistema trova delle similitudini alla maggiormente conosciuta BBS, anche se qui le informazioni giungono in tempo reale e ovviamente i messaggi non sono la cosa di principale interesse.

Anche nel sistema P.C.L. esiste una rete, qui però i vari nodi che la compongono sono collegati sempre fra loro ventiquattrore al giorno, (o per lo meno è questo che i vari sysop si prefiggono di ottenere….). Questo ovviamente è assolutamente necessario altrimenti cadrebbe il fine primario, cioè ottenere l’informazione in tempo reale.

 

Il servizio PCL IK3EDJ-6

La nostra Sezione ha utilizzato per molti anni il servizio cluster IK3EDj-6, messo a disposizione da alcuni Soci ARI delle Sezioni di Pordenone e di Portogruaro.

Vediamo ora come avviene questo scambio di informazioni tra i vari nodi: IV3ABC utente del nodo P.C.L. IK3EDJ-6 invia una segnalazione dx ad esempio: ZL9DX a 14260,8 MHz. alle ore 0530z; immediatamente e in maniera completamente automatica l’informazione viene spedita a tutti gli utenti del nodo IV3BBB-6 e successivamente in maniera rapidissima a tutti gli altri P.C.L. componenti la rete e conseguentemente ai loro utenti.

Una bella comodità che non si limita solo a questo; l’utente P.C.L. ha inoltre la possibilità di consultare il callbook, spedire e ricevere dei messaggi ad altri Radioamatori, di dialogare in tempo reale con qualsiasi utente all’interno della rete,  e molte altre cose che non stiamo qui ad elencare.

Certo non è poi così semplice come sembra, far funzionare a dovere una rete, o più semplicemente un singolo nodo P.C.L., ed è possibile affermare ciò grazie all’esperienza maturata in questi anni dai nostri co-sysop e aiutanti, che si sono dati da fare per il buon funzionamento del cluster IK3EDJ-6.

Nato molti anni fa grazie alla Sezione ARI di Portogruaro (VE) che possedeva il software (da qui l’indicativo di IK3EDJ appunto, l’amico Vittorio (SK) ne era il Presidente), ma non una postazione adeguata.
Grazie all’amicizia di Giulio IV3GCH con l’amico Danilo, che ci ha dato una grande disponibilità ospitando il sistema in una postazione montana favolosa a circa 900 mt. SLM (grazie ancora, Danilo !!).
Dopo qualche mese per completare i lavori di sistemazione della postazione (per renderla immune agli agenti atmosferici invernali) nei quali si sono visti il buon Mario IK3XTW e Luca IV3JVJ nelle vesti più svariate (muratori, pittori, carpentieri, antennisti, ecc. ), finalmente eravamo in grado di effettuare le prime prove.
Ad essere sinceri queste sono andate avanti per parecchio tempo, a causa anche della nostra poca esperienza e conoscenza del sistema, ma soprattutto la scarsa collaborazione con gli altri nodi cluster che avrebbero dovuto darci l’ingresso in rete.

Questo è in breve ciò che è stato IK3EDJ-6, a nostro giudizio un sistema attivo da anni e che ha funzionato via radio VHF FM. Tempo fa era possibile collegarlo ancora via radio VHF; mentre oggi la connessione è stata resa nuovamente possibile da Giulio IV3GCH, ma solo via internet.

Per connettere in telnet questo nodo cluster, l’indirizzo è il seguente:

ik3edj.dxgang.net      porta 9000

 

 

Il servizio PCL IV3BVK-5

Da quest’anno è attivo via telnet anche il nodo Cluster DX Spider, messo a disposizione dal Socio Paolo IV3BVK di Pordenone, per tutti i Radioamatori.

Il servizio è identico a quello offerto dal nodo sopracitato e ci permette di avere anch’esso una connessione stabile e continua, H24 .
Il nodo è interconnesso via Internet a molti altri nodi di Radioamatori, in modo da garantire la continuità e l’immediatezza dei dati.

Connessione in Telnet, da un terminale Linux

Il nodo è stato realizzato su un Raspberry Pi 2 B+, con software Raspbian, come descritto da Paolo in questo articolo.  Anche questo nodo è collegabile solo via Internet e non via radio VHF.

Per connettere in Telnet questo nodo cluster, l’indirizzo è il seguente:

paolettopn.hopto.org      porta 9000

 

Non mi resta che augurarvi buoni DX e buona radio!

’73 de Paolo IV3BVK